8 marzo 2018/TUTTE ILLEGALI!!!!!!!

8 MARZO 2018 TUTTE ILLEGALI!!!!

La nostra liberazione non ha davanti a sé il patriarcato inteso come soggetto ma la totalità organizzata di un sociale cioè l’insieme di relazioni sociali che riproducono una società sessista, razzista e classista che secerne i peggiori effetti/affetti, una velenosa materialità che mortifica gli oppressi tutti.

Non si tratta di sconfiggere dei soggetti quanto l’ambiente costituito dai dispositivi semantici, discorsivi, di controllo che rendono possibile il perpetuarsi del patriarcato e del capitalismo. Da qui l’inconsistenza dell’appello alla società civile, alla convivenza, alle quote rosa…tutte tese a rimuovere la rivolta contro lo stato delle cose.

Il sogno femminista ricompare prepotentemente nel nostro immaginario e nei nostri desideri. Il femminismo oggi comincia da questa capacità di costituirsi autonomamente che abolisce lo stato di cose presenti, comincia dall’esistere come afflato nella facoltà comune di produrre, curarsi, coltivare, nella condivisione dei saperi, della poesia, della musica, delle immagini…nella forza di resistere alla normalizzazione, nell’intelligenza dell’illegalità e del sabotaggio, nella comunicazione tra avanguardia e movimenti.

Perché il patriarcato non è altro che l’espropriazione di queste capacità, è il trionfo del possesso, del denaro, della merce, della meritocrazia…è l’illusionismo dei diritti, è la censura e la manipolazione della nostra storia.

Rompere con tutto ciò significa rifiutare le forme di relazione sociale ed economica che riproducono incessantemente la società in cui viene imprigionata la nostra esistenza.

TUTTE ILLEGALI!!!!! 

coordinamenta femminista e lesbica

This entry was posted in 8 marzo, Autorganizzazione, Comunicati, I Nomi Delle Cose, Podcast, Violenza di genere and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *