Intervista ad un’eretica

Intervista ad un’eretica

Una bella intervista di Nicoletta Poidimani  a Daniela Pellegrini prima dell’uscita del libro “Una donna di troppo, storia di una vita politica ‘singolare’.

Daniela Pellegrini ha fondato a Milano, nel 1965, il ‘Demau’(DemistificazioneAutoritarismo Patriarcale), primo gruppo italianodi donne. Decimato dal Sessantotto, il gruppo ha condiviso per alcuni mesi le riunioni di ‘Rivolta Femminile’, fondato nel 1970 da Carla Lonzi autrice dei famosi Sputiamo su Hegel e La donna clitoridea e la donna vaginale). Separatosi da questo, il ‘Demau’ ha ripreso autonomamente e sempre più numeroso. Successivamente Daniela con il suo gruppo ha avuto rapporti stretti con il gruppo francese ‘Psycanalise et Politique’ di Antoinette Fouch, con cui ha condiviso e approfondito la ricerca sulla sessualità e il rapporto con la madre. Argomenti, questi, che saranno da qui in poi i temi portanti del Movimento delle donne negli anni Settanta. Daniela ha partecipato a tutti gli accadimenti del Movimento delle donne italiano, fino alla chiusura, nel 1979, della milanese Casa delle Donne di Via Col di Lana 8, di cui ha cogestito fino all’ultimo le attività e in cui ha portato avanti vari gruppi di autocoscienza sulla sessualità, la violenza e il denaro. Dopo un anno di ritiro dalla vita politica delle donne e un viaggio in India, nel 1980 ha aperto a Milano, insieme a Nadia Riva e Giorgia Reiser, il Circolo Culturale e Politico delle Donne Cicip & Ciciap, spazio separatista tutt’oggi attivo, in una casa occupata, inVia Gorani 9.

INTERVISTA A UN’ERETICA …e il piacere?

Con Nadia Riva ha gestito e finanziato la rivista Fluttuaria. Segni di autonomia nell’esperienza delle donne, di cui sono stati pubblicati 17 numeri fra il 1987 e il 1994. Sulle pagine di Fluttuaria sono apparsi numerosi articoli nei quali Daniela propone il superamento delle differenze (definite come ‘il due’) e l’uscita dall’enfatizzazione del materno, mettendosi così in posizione ‘eretica’ rispetto alla conclamata ‘teoria della differenza’. Su questo vivace percorso politico, Daniela ha scritto un libro autobiografico (ancora inedito) (pubblicato nel 2012 n.d.r.)– Una donna di troppo. Storia di una vita politica ‘singolare’ – ed è proprio sulle tematiche espresse in questo testo che vado a intervistarla…

http://www.nicolettapoidimani.it/wp-content/uploads/2013/06/3-Intervista-eretica.pdf

This entry was posted in Interviste and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *