Dedicata a Giuseppina, uccisa dal lavoro.

Un’operaia di 66 anni, Giuseppina Marcinnò, è morta mentre lavorava all’interno della sede della Copap di Monticelli d’Ongina, nel piacentino. E’ scivolata su di un nastro mobile finendo poi sotto la pressa che l’ha schiacciata. Ci devono spiegare come mai un’operaia a 66 anni fosse ancora costretta a lavorare. 

Dedichiamo questa canzone a tutte quelle e a tutti quelli che questa società uccide impunemente tutti i giorni.

This entry was posted in Lavoro and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *