Sabato 16 novembre al Nido di Vespe

“L’approccio analitico alle sorti del pianeta e dell’umanità è profondamente cambiato: se nel secolo scorso l’attenzione veniva posta sulle cause principali dell’inquinamento (modo di produzione, modello di sviluppo), oggi ci si concentra esclusivamente sugli effetti(emissioni, cambiamenti climatici). Ne deriva una perdita di senso delle rivendicazioni generali avanzate dai neo movimenti ambientali, a cui il capitale non manca di dare sostegno nel tentativo di rilanciare un ciclo di accumulazione “sostenibile”.

https://www.facebook.com/NidodivespeQuadraro/

This entry was posted in Antimperialismo, memoria, Movimenti, Storia, Territorio and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *