19° campeggio No Tav dal 19 al 23 luglio!

Anche quest’anno vi diamo appuntamento a Venaus dal 19 al 23 luglio per il 19° campeggio No Tav!

http://www.notav.info/post/19-campeggio-no-tav-dal-19-al-23-luglio/

Un’occasione per fare un punto della situazione sulla nostra e molte altre lotte, ritrovarci ed elaborare nuove idee.

Dopo la grande marcia del mese di Maggio da Rosta ad Avigliana in cui decine di migliaia di No Tav sono scesi nelle strade per ribadire un No irriducibile alle grandi opere inutili, qui come altrove, a Giugno abbiamo preso nuovamente parola tirati in mezzo dalla formazione del nuovo governo.
Come abbiamo detto chiaramente già allora, il Movimento No Tav non ha governi amici, non delega a nessuno la propria lotta ed è consapevole che solo continuando a mobilitarsi potrà essere spina nel fianco di tutti i governi, da destra a sinistra passando dal centro o chissà dove, in attesa di scrivere noi il capitolo finale di questa  lunga storia.

In quest’ultimo anno la nostra valle è stata colpita da incendi e frane, che hanno lasciato una profonda ferita ma che hanno saputo rinsaldare una forte comunità, quella valsusina. Per contro, abbiamo misurato ancora una volta in più, casomai ce ne fosse bisogno, di come per il governo regionale il nostro territorio continui ad essere visto solo come un utile corridoio per il Tav, infatti abbiamo chiaramente denunciato come continuino a non esserci investimenti per la messa in sicurezza del nostro territorio montano.

La stessa sorte ci accomuna a molte terre di questo paese che alla prima pioggia, quando la terra trema o quando l’uomo le avvelena e le distrugge, si ritrovano a vivere tragedie che non possono essere dimenticate.

Le nostre montagne sono anche diventate luogo di transito di uomini, donne e bambini che vengono da lontano e che cercano di superare il confine, anche incontrando la morte. Il sistema del Tav vorrebbe abbattere i confini per le merci, mentre per le persone polizia e rimpatri sono all’ordine del giorno.

Tutto questo è inaccettabile, per questo abbiamo deciso di non girarci dall’altra parte e durante il campeggio avremo modo di raccontarvi esperienze e proporre delle mobilitazioni.

Questo programma potrebbe subire ancora delle variazioni, nel frattempo organizzate tenda, sacco a pelo e la voglia di conoscere oppure di ritrovare (per gli amici di sempre) la valle ed i suoi abitanti. Ci saranno servizi igienici disponibili e l’organizzazione del campeggio (di cui ognuno farà parte) si occuperà della preparazione dei pasti insieme ai comitati.

Siamo pronti?

Ci vediamo in Val di Susa,

Avanti No Tav!

Alcune indicazioni per vivere al meglio questi giorni insieme:
http://www.notav.info/post/per-il-campeggio-vivere-e-lottare-insieme-in-una-valle-alpina-2/

 

This entry was posted in NoTav and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *